Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /var/www/vhosts/ecomuseopietracantoni.it/httpdocs/libs/db.php on line 14

Strict Standards: Declaration of c_thiscomponent::execute() should be compatible with c_component::execute() in /var/www/vhosts/ecomuseopietracantoni.it/httpdocs/components/pages/pages.php on line 0
 Ecomuseo della Pietra da Cantoni - NEWS

NEWS

Genius loci - Lu

28 Febbraio 2017

E finalmente Lu! Ultimo appuntamento dell’inverno 2017 di “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini”, iniziativa promossa dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, è previsto a Lu per il pomeriggio di domenica 5 marzo.
Il ritrovo è fissato per le ore 15 presso la Chiesa di San Giacomo (piazza San Giacomo) spazio che con la sacrestia e la Casa della Reggenza costituisce il “Museo d’arte sacra San Giacomo”, parte integrante del Sistema Museale della Diocesi di Casale Monferrato. E sarà un incontro con il più bel ritratto di gruppo del Settecento italiano: “I canonici di Lu” di Pier Francesco Guala e con l’eleganza pittorica di Theodora Caccia, in religione Orsola Maddalena, di cui il museo conserva, tra le alte, la tela “Santa Caterina d’Alessandria tra Sant’Agata e Sant’Apollonia” opera tra le più pregevoli della ‘galleria’ luese.
Ad accogliere i visitatori vi sarà il sindaco Michele Filippo Fontefrancesco, unitamente al presidente dell’Associazione Culturale San Giacomo Leo Rota e a Lorena Palmieri conservatore del museo.
Il percorso, guidato da Anna Maria Bruno, farà prima tappa all’infernot della famiglia Raffaldi in p.za San Valerio: un’importante esempio di questa forma architettonica identitaria del Monferrato. La passeggiata nel centro storico condurrà poi nella Sala consiliare, in via Colli. Massimo Brusasco, condirettore responsabile del mensile Al Païs d’Lü, scrittore ed attore racconterà la genesi “del quadro dei Canonici di Lu” che diventa commedia e chiuderà proponendo le più divertenti businà monferrine. In tale occasione sarà possibile visitare la mostra fotografica “92 km” di Paola Mazzoglio.
La passeggiata continuerà sino alla torre civica dove si gode di un ampio panorama, giacché come scrisse il Niccolini: “Lu, dall’alta isolata ed imbiancata torre, siede quale scolta sulla vetta del colle estremo, che la valle del Tanaro separa da quella del Po”. (A zonzo per il Circondario di Casale Monferrato - edito nel 1877).
Il percorso condurrà quindi alla chiesa di San Nazario, chiesa romanica oggi un elegante esempio di neo-gotico piemontese. Al termine del nel salone della vicina Scuola “G. Colli” sarà possibile degustare le nocciole della Cooperativa Corilu - società agricola di corilicoltori luesi che si occupa della coltivazione del nocciolo (la Nocciola Piemonte IGP) - un caldo te e dolci biscotti.
L’iniziativa è a partecipazione libera e gratuita e si svolgerà anche in caso di pioggia. Per avere informazioni sul regolare svolgimento di ogni singolo evento è possibile chiamare il n. 348 2211219 oppure sino al sabato mattina gli uffici dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, 0142 488161 - info@ecomuseopietracantoni.it.
Si ricorda a tutti gli appassionati di fotografia che l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni ha istituito nel proprio archivio fotografico on line (www.ecomuseopietracantoni.it) una nuova sezione dedicata all’iniziativa Genius Loci, dove sarà possibile, registrandosi, inviare fotografie scattate durante le visite ai borghi monferrini. La sezione potrà essere visita da tutti coloro che intendono visitare virtualmente i percorsi domenicali offerti dai comuni partecipanti. Le fotografie saranno corredate da dati che permetteranno l’identificazione del luogo (coordinate geografiche), del fotografo, dell’anno e della stagione.

Genius loci - Terruggia

15 Febbraio 2017

“Genius Loci” domenica 19 febbraio fa tappa a Terruggia. Il borgo monferrino ospita per la terza voltà l’attività promossa dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni che offre un pomeriggio di conoscenza del bel paese del Monferrato.

Il ritrovo è previsto alle ore 15.00, presso il Teatro delle Muse, dove ad attendere i partecipanti vi sarà il sindaco Giovanni Bellistri  e gli organizzatori del percorso.

E’ sarà proprio il teatro il primo oggetto di osservazione: la sua sala voltata a padiglione presenta raffinate decorazioni floreali in stile liberty che ne impreziosiscono il soffitto insieme ai dieci riquadri raffiguranti le Muse, soggetto che dà il nome al teatro stesso.

La piccola chiesa di San Grato sarà poi la seconda ‘stazione di posta’ del percorso guidato da Anna Maria Bruno. La chiesetta, a pianta ottagonale, spicca nel piccolo contesto urbano del centro storico, posizionata com’è all’inizio del tratto viario che corrisponde all’antico recinto.

A seguire si raggiungerà Villa Pavia, complesso neoclassico, che presenta due aulici affacci di raffinata bellezza, dove saremo accolti da Maria Rosa Barberis; l’infernot di casa Ottone, si tratta di un infernot a corridoio diritto che, dalla cantina, si sviluppa in lieve discesa, e l’infernot del Municipio, restaurato dall’Amministrazione comunale.

L’edizione terruggese 2017 di Genius Loci include anche uno degli appuntamenti del Monferrato Classic Festival, rassegna di concerti di musica classica dedicati ai giovani e giovanissimi talenti, diretto da Sabrina Lanzi. In teatro, alle 17, si esibirà il pianista Marco Rizzello nel seguente programma di sala: “Sonata op. 40, n. 2” di M. Clementi; “Fantasia quasi Sonata” e  "Dopo una lettura di Dante"di F. Liszt; “Barcarolle op. 60” di F. Chopin e  “4 pezzi op. 119” J. Brahms.

Al termine del concerto (durata di circa 1 ora)  è possibile degustare, al costo di 12 euro, un ricco “Apericena calabrese”, preparato da Anna Tortorella, terruggese d’adozione, ma di origini calabresi, che da oltre 30 anni gestisce Bar del Municipio. Così nel cuore del Monferrato si assaporeranno i piatti della tradizione calabrese: dalla 'Nduja salume piccante dalla morbida consistenza alle zeppole di patate e… tanto altro ancora. Per l’apericena è gradita la prenotazione che si potrà fare chiamando il n. 0142 801311 entro la giornata di sabato 18 febbraio 2017.

L’iniziativa è a partecipazione libera e gratuita e si svolgerà anche in caso di pioggia. Per avere informazioni sul regolare svolgimento di ogni singolo evento è possibile chiamare il n. 348 2211219 oppure sino al sabato mattina gli uffici dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, 0142 488161 - info@ecomuseopietracantoni.it.

Si ricorda a tutti gli appassionati di fotografia che l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni ha istituito nel proprio archivio fotografico on line (www.ecomuseopietracantoni.it) una nuova sezione dedicata all’iniziativa Genius Loci, dove sarà possibile, registrandosi, inviare fotografie scattate durante le visite ai borghi monferrini. La sezione potrà essere visita da tutti coloro che intendono visitare virtualmente i percorsi domenicali offerti dai comuni partecipanti. Le fotografie saranno corredate da dati che permetteranno l’identificazione del luogo (coordinate geografiche), del fotografo, dell’anno e della stagione. 

Genius loci - Conzano

18 Gennaio 2017

Conzano torna nella rassegna “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini” con un nuovo percorso di conoscenza del borgo, noto per le attività culturali e le mostre organizzate nella sede storica di Villa Vidua. Esordisce così, con questo primo appuntamento del 2017, la sesta edizione di Genius Loci, attività promossa dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, in collaborazione con i Comuni monferrini aderenti, e condotta da Anna Maria Bruno. E Conzano con Genius Loci inizia la celebrazione del ventennale dell’acquisizione da parte del Comune della villa che fu dei Conti Vidua, dove attualmente vi è esposta la mostra “Natività d’Autore”. 

L’appuntamento è per domenica 22 gennaio con ritrovo alle ore 15 in piazza Australia. Ad accogliere i visitatori vi sarà il sindaco Emanuele Demaria. Si accederà poi alla chiesa parrocchiale di Santa Lucia, dove il  maestro Umberto Pallanza suonerà l’inno dedicato alla santa patrona di Conzano. In chiesa si potranno osservere le quattro tavole d’ambito spanzottiano che raffigurano S. Lucia, S. Caterina, S. Maurizio e S. Stefano, datate agli anni ’90 del Quattrocento, e la bella tela con San Francesco e l’angelo di Giovanni Maria Arduino, realizzata nel secondo quarto del secolo XVII, opere pittoriche già protagoniste nella mostra “Tesori dal Marchesato Paleologo” svotasi ad Alba del 2003. 

A seguire si raggiungerà Villa Vidua per la visita dell’esposizione presepiale: presepi d’autore (tra i quali vi sono opere di Emanuele Luzzati, Renzo Igne, Giovanni Bonardi, Giovanni Saldì, Renato Piccone, Marcello Mannuzza..); il grande presepe provenzale (santons) che sarà descritto dal collezionista Emanuele Demaria; il presepe napoletano che sarà illustrato dall’esperto Beppe Puglia autore, con don Renato Dalla Costa, dei pezzi esposti.

Sarà presente inoltre lo scultore Giovanni Tamburelli artefice del “Viaggio nel presepio”, allestimento posizionato nel cortile di Villa Vidua in cui sono protagonisti originali animali realizzati in ferro, che per l’occasione creerà in diretta opere acquarellate. 

Al collezionista Mario Cravino il compito di guidare attraverso “Un secolo d’auguri”, esposizione di letterine, cartoline e francobolli dedicati al tema della Natività.

Ultima tappa al Cantinone, luogo dove ogni anno i Conzanesi condividono, durante la festa di Santa Lucia,  la bagna cauda. E di questo piatto della tradizione parlerà Sergio Miravalle (di origini conzanesi) già giornalista de La Stampa, direttore della rivista Astigiani e promotore del Bagna Cauda Day. L’ultimo intervento del pomeriggio avrà la voce di Silvana Mossano, giornalista de La Stampa e cittadina onoraria di Conzano, cittadinanza onoraria che condivide con il maestro Umberto Pallanza e l’artista Giovanni Tamburelli, protagonisti di questo ricco pomeriggio conzanese che si concluderà con la degustazione di un caldo te e dei Luciotti, biscotti che per tradizione sono distribuiti nel giorno di S. Lucia, santa della luce. 

Genius Loci è a partecipazione libera e gratuita e si svolgerà anche in caso di pioggia. Per avere informazioni sul regolare svolgimento di ogni singolo evento è possibile chiamare: il sabato mattina gli uffici dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, 0142 488161 - info@ecomuseopietracantoni.it, la domenica mattina le informazioni sono reperibili chiamando il n. 348 2211219.

Si ricorda a tutti gli appassionati di fotografia che l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni ha istituito nel proprio archivio fotografico on line (www.ecomuseopietracantoni.it) una nuova sezione dedicata all’iniziativa Genius Loci, dove sarà possibile, registrandosi, inviare fotografie scattate durante le visite ai borghi monferrini. La sezione potrà essere visita da tutti coloro che intendono visitare virtualmente i percorsi domenicali offerti dai comuni partecipanti. Le fotografie saranno corredate da dati che permetteranno l’identificazione del luogo (coordinate geografiche), del fotografo, dell’anno e della stagione.

Pagina:12345...22prossima